Articoli

L'azienda

Casa Pietra

Per raggiungere l’azienda si attraversa uno scenario unico, dapprima Tabiano Terme, poi il Castello di Tabiano e la chiesa romanica dell' XI° secolo. Inoltre l’occhio del visitatore sarà preso da un panorama collinare, ricco di flora e fauna. Ed è in questo paesaggio unico che si trova uno dei 3 apiari (gli altri 2 sono a Pieve di Cusignano e nel parco dello Stirone), per un totale di circa ottanta alveari di proprietà dell’azienda.

Dalla primavera all’estate sono prodotti mieli monoflorali di Acacia, Tarassaco, Ailanto, Castagno, Erba Medica, Melata, Tiglio e Millefiori. L’attenzione e la passione per l’apicoltura e il territorio hanno portato a seguire i metodi dell’apicoltura biologica. Alla produzione di miele, si affianca anche quella di polline, propoli e pappa reale.

Casa Pietra offre la possibilità di trascorrere momenti di autentica pace per gli amanti della natura vivendo una vacanza all'insegna del relax con possibilità di escursioni su sentieri segnalati attraverso campi e boschi.

 
Informazioni

Apicoltura Casa Pietra

Produzione e vendita miele e altri prodotti apistici , possibilità di seguire le attività sul campo e in laboratorio.

Casa Pietra, 31 - Loc. San Vittore

cell 340 5399421

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Listino prodotti

CASA PIETRA
Listino prezzi al pubblico 2012

Vaso da 250 g
Vaso da 500 g
Vaso da 1.000 g
Miele Acacia
€ 5,00
€ 8,00
-------
Miele Ailanto
€ 4,50
€ 6,50
-------
Miele Castagno
€ 4,50
€ 6,50
-------
Miele Tarassaco e acacia
€ 5,00
-------
-------
Miele Tiglio
€ 4,50
-------
-------
Miele Melata di bosco
€ 4,50
€ 6,50
€ 12,00
Miele Erba medica
€ 4,50
€ 6,50
€ 12,00
Miele Millefiori di collina
€ 4,50
€ 6,50
€ 12,00
Miele Girasole
€ 4,50
-------
-------
Miele in Favo vaso da 200 g € 9,50

 

Linea Mieli Mediterranei

Miele Arancio
€ 4,50
€ 6,50
-------
Miele Eucalipto
€ 4,50
€ 6,50
-------
Miele Timo
€ 4,50
€ 6,50
-------

 

Propoli
10 ml
€ 6,50
Gelatina di frutta
100 g
€ 5,50
Polline
50 g
€ 6,50

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
A tutti i soci sostenitori Colli di Salsomaggiore, previa prenotazione,

degustazione gratuita mieli tipici del ns. territorio, e per acquisti sconto del 10%

 
Schede valutazione prodotti


Casa Pietra Apicoltura

Dalle colline di Salsomaggiore Terme PARMA (ITALIA)

A cura di Cella Aldo iscritto all’ Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele al numero registro 240

 

Schede di valutazione organolettica produzione 2013, suggerimenti d’uso e informazioni su dove e quando le api hanno bottinato

I Mieli Casa Pietra sono produzioni tipiche certificate biologiche del territorio appenninico collinare di Salsomaggiore.

Sono stati ottenuti nel pieno rispetto (..e ammirazione !) del  benessere delle api, con tecniche artigianali senza dover riscaldare o pastorizzare il prezioso miele .

Dalla lettura del codice di ogni confezione è possibile risalire alla  data ed al luogo prevalente di bottinatura delle api. Ecco qui di seguito la legenda:

CP = podere Casa Pietra località Tabiano Castello

BR = podere La Bruciata località Case Passeri, Parco dello Stirone

PI = podere Monte Manulo località Pieve di Cusignano

SI  = Podere Belvedere località Siccomonte

PD = prossimità via Costituente sotto il “Poggio Diana”

Queste sono state le raccolte più significative di questa annata 2013 .


Miele Biologico di Acacia 2013 (lotto BR 23060132)

Purtroppo il lungo inverno ha penalizzato lo sviluppo delle colonie di api nella prima parte della stagione riducendo i quantitativi di produzione di Acacia e di Tarassaco. Il Miele di questa annata ha colore chiaro tendenzialmente giallo paglierino ed ha un profumo leggero vagamente floreale. In bocca è decisamente dolce e setoso ed il retrogusto aggiunge una fresca nota di mandorla.

Miele Biologico di Tarassaco e Acacia  2013 (lotto BR 2706013)

Come la produzione di Acacia, il lungo inverno non ha permesso alle colonie di svilupparsi in modo tale da poter raccogliere grandi  quantità di nettare di Tarassaco. Il risultato è un miele unico con note di tarassaco e di acacia conferendogli una consistenza liquida, un colore ambrato chiaro e all’olfatto è selvatico, pungente, ricordando una nota di aceto.
Il sapore è poco dolce di breve durata  con un finale che ricordano le note delicate di aceto balsamico.
E’ un miele che accompagna bene le carni di maiale alla griglia o al forno laccandole prima o durante la cottura.
Interessante l’accostamento con i formaggi  caprini di media stagionatura ed un rosato.


Miele Biologico di Ailanto 2013 (lotto BR 1407013)

E’ un tipo di miele che una volta si otteneva  sporadicamente, ma ora con il propagarsi di questa specie arborea è il terzo anno che viene fatto, nel parco dello Stirone, con continuità. L’albero è una pianta di origine asiatica importata in Italia nel 1700 chiamata  anche l’albero del Paradiso.
Ha un colore ambrato chiaro quando liquido e cristallizza ai primi freddi assumendo una colorazione beige con cristalli fini.
Ha un profumo  floreale di media intensità ed al palato ha un sapore dolce tenue vegetale che alla fine individuano note fruttate che ricordano il vino moscato.
In abbinamento con la sbrisolona, versato a filo sopra il dolce è un vero piacere.
E’ indicato con tutti i formaggi vaccini a media stagionatura, in abbinamento ad un buon prosecco.


Miele Biologico Tiglio 2013 (lotto PD 190713)

Quest’anno la fioritura del Tiglio è stata imponente ed il suo dolce profumo si poteva sentire a decine di metri dalle piante. Abbiamo pertanto spostato 20 colonie in prossimità del Poggio Diana in Salsomaggiore: questo è il miele più salsese che si possa ottenere !!
Ha un colore ambrato e cristallizzato (in cristalli  finissimi  e al palato freschi come la clorofilla…) si presenterà  con riflessi gialli  tendenti al  dorato.
Il profumo è fragrante e intenso ed alla bocca emerge una nota aromatica di menta di media dolcezza e lunga persistenza.
E’ ideale per zuccherare la frutta cotta al forno e risulta il buon compagno d’un parmigiano ben stagionato o di un pecorino di media stagionatura abbinato ad un rosso di carattere.
E’ indicato anche per dolcificare tisane  donandogli una nota mentolata.


Miele Biologico di Castagno 2013 (Lotto CP 240713)

E’ stato raccolto nella zona della Predella / San Vittore con le colonie di Casa Pietra.
E’ un miele molto delicato pur mantenendo la nota “amara“ tipica.
Ha un colore ambrato con riflessi rossicci , con un profumo caratteristico “chimico” e dal sapore soavemente amarognolo dovuta alla presenza di Rovo.
E’ un miele da utilizzare a fine cottura nelle carni di selvaggina o braciole di maiale affumicate.
Il miele di castagno diluito con acqua e messo in frigo è un’ottima bevanda estiva.

Miele Biologico di Girasole 2013 (Lotto SI 210813)

E’ stato prodotto nella zona collinare di Siccomonte presso il podere Bellavista.
E’ un miele di color giallo con riflessi ambrati dovuta alla presenza di metcalfa nel periodo di bottinatura. All’olfatto ha una nota vegetale che ricorda l’erba secca.
Cristallizza rapidamente a grana sottilissima conferendo una sensazione di freschezza al palato con sapori che ricordano le marmellata di albicocca della nonna.
Si abbina bene anche con il ns. parmigiano di 18 mesi ed in genere con tutti i formaggi vaccini di media stagionatura.
Nelle bevande si abbina con vini bianchi secchi.

Miele Biologico Millefiori 2013 (lotto CP 1807013)

E’ il millefiori della piena estate che conserva il profumo delle fioriture estive con la predominanza delle fioriture di castagno insieme al rovo e alle melate di bosco.
Ha un color scuro, con tonalità fruttate che resta liquido grazie alla componente castagno.
E’ un miele Jolly dalle molteplici applicazioni: dal condire o preparare piatti, al posto dello zucchero nella preparazione di dolci, sul pane imburrato, al latte della buona notte.
E’ indicato con ricotte di latte vaccino ed un buon vino bianco fresco secco.

 
Linea mediterranea


Casa Pietra Apicoltura 

Linea Mediterranea

Selezione di Mieli Biologici Italiani

A cura di Cella Aldo iscritto all’ Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele al numero registro 240

E’ questo il tentativo di far conoscere Mieli diversi ma altrettanto “affascinanti” prodotti da amici apicoltori siciliani che fanno della passione la loro prima motivazione.


Schede di valutazione organolettica produzione 2012 e suggerimenti d’uso


Miele Biologico di ARANCIO 2012 (lotto AR12012)


E’ stato prodotto, come evidenziato in etichetta, dall’apicoltore Filippo Leopardi di Zafferana Etnea, posizionando le colonie in provincia di Agrigento, Sicilia.
E’ un miele delicato di colore chiaro e all’olfatto la nota floreale si presenta con media intensità.
Il sapore rimanda alle note floreali dell’olfatto.
Si accompagna con ricotta di pecora e con tutti i formaggi a pasta filata dalla scamorza alla mozzarella. Con pesce crudo o cotto come componente in condimenti a base di miele, sale, peperoncino e succo di limone.
Nelle bevande si accompagna con vini bianchi dalle note fruttate o da birre di frumento.

Miele Biologico di EUCALIPTO 2012 (lotto EU12012)


E’ stato prodotto, come evidenziato in etichetta, dall’apicoltore Filippo Leopardi di Zafferana Etnea, posizionando le colonie in provincia di Cosenza, Calabria.
E’ un miele di colore scuro e all’olfatto è facilmente riconoscibile la nota di funghi porcini secchi.
E’ di media dolcezza ed in bocca, come molti mieli scuri, ricchi di sali minerali, dà quasi una sensazione di essere salato rimandando alla nota olfattiva dei funghi porcini secchi.
Si accompagna con pecorini di media stagionatura e per le sue caratteristiche lo rendono ideale come componente in condimenti a base di miele, sale, peperoncino, pepe nero ed erbe aromatiche in abbinamento con sushi e tapas.

Miele Biologico di TIMO 2012 (lotto A12012)


E’ stato prodotto, come evidenziato in etichetta, dall’apicoltore Domenico D’Antonio della cooperativa sociale La casa di Alberto, posizionando le colonie in provincia di Ragusa, Sicilia.
Era il miele più pregiato dagli antichi romani che ne usavano per l’aromatizzazione del vino (Melitites) e per ricette a base di pesce.
Ha un colore ambrato scuro con un profumo suo caratteristico “chimico” ed al palato ricorda il sapore della matita di legno che, tutti, alle elementari, abbiamo messo in bocca.
Si accompagna, rispettando la tradizione degli antichi romani, per marinare o macerare il pesce, sempre insieme a sale ed erbe aromatiche, oppure in emulsione con olio,limone e sale per ungere il pesce arrosto.
Le sue bevande sono tutti i vini bianchi di carattere decisi e ben strutturati.

 
Foto

 
 

GFP Computer Lab Salsomaggiore - Tutti i diritti riservati